Cos’è il BookCrossing?

Il BookCrossing è uno degli eventi più importanti e conosciuti al mondo che lega la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi.

In pratica consiste nella liberalizzazione dei propri libri – quindi testi usati – in giro per il mondo, anche strade, panchine, cabine del telefono e persino in fondo al mare!

In realtà, benché questo movimento si sia recentemente sviluppato all’inizio del nuovo secolo, la pratica della liberalizzazione del sapere è molto antica e sembra risalire al filosofo greco Teofrasto che, per la prima volta, liberò in mare alcuni testi chiusi in bottiglia.

Ma l’iniziativa, che prende il nome dalla giustapposizione dei termini Book e Crossing, cioè “incrociare un libro”, intende porre l’attenzione sull’intersezione tra le vite di chi legge i libri che, seppur metaforicamente, si toccano.

178

Come funziona il BookCrossing?

Il meccanismo del BC ruota intorno a un sito – www.bookcrossing.com – attraverso il quale è possibile dotare il libro di un codice identificativo unico – BCID – che permetterà di tracciare tutti gli spostamenti del libro per il mondo, sempre che vengano ogni volta registrati. La registrazione è gratuita.

Questo ha permesso di monitorare i viaggi di libri iniziati, per esempio, in Inghilterra e finiti in Perù.

N.b. A proposito della registrazione per “Io LIBRO, Tu LIBRI”

Poiché il BookCrossing è uno strumento democratico e libero in tutti i sensi e non sappiamo in anticipo quanti volumi saranno scambiati e quanti regalati, vi preghiamo gentilmente, qualora entraste in possesso di libri SCAMBIATI, d’inserirli nel sito www.bookcrossing.com e registrare – gratuitamente – ufficialmente il vostro “nuovo amico”, in modo da dargli un codice identificativo e iniziare con lui questa nuova avventura. Grazie.

Torna a Io LIBRO, Tu LIBRI

Cos'è il BookCrossing?